Tassa su condizionatori

Tassa sui condizionatori.

Arriva la “tassa” sui condizionatori. Lo annunciano Federconsumatori e Adusbef che stimano l’aggravio in circa 200 euro a famiglia. “Sono arrivati a tassare anche l’aria”, affermano le associazioni in una nota. La direttiva europea recepita dall’Italia obbliga infatti i proprietari a possedere un libretto di impianto, oltre a introdurre controlli dei condizionatori ogni quattro anni. Ma il sito del ministero dà una lettura diversa: ad essere sotto controllo saranno gli impianti superiori ai 12 Kw.

Le due associazioni rincarano, poi: a questi costi si aggiungono le ricadute indirette perché il prelievo sui condizionatori negli esercizi commerciali, nei ristoranti, negli studi di professionisti rischia di ripercuotersi sulle tasche dei cittadini.

Se i condizionatori presenti in casa sono più di uno, aggiungono le associazioni dei consumatori, la spesa può salire fino a 300 euro. Inoltre sono previste delle multe salate per chi non è in regola: dai 500 ai 3mila euro. A frenare gli allarmismi, però, c’è il fatto che la norma vale solo per condizionatori con potenza maggiore o uguale a 12 kw. L’obbligato di possedere il libretto per il condizionatore è in vigore dal 2014.

tassa condizionatori

Sorgente:  Tgcom24

This Post Has Been Viewed 46 Times

Precedente Le strategie di attacco delle zanzare. Successivo Studentessa di 22 anni cacciata dall'hotel.Scambiata per una prostituta